corso inglese bambini pattern

Il Natale si festeggia in tutto il mondo: in ogni paese nel mese di dicembre si celebrano feste di pace, di fratellanza, di gioia e di prosperità, ciascuno secondo la propria cultura e le proprie tradizioni. Il 25 dicembre è da secoli una delle ricorrenze più ricche di richiami culturali e religiosi comuni alle più disparate epoche e più lontani luoghi.

Il Natale, infatti, affonda le sue radici in culture e religioni antiche quali quelle della Mesopotamia, della Persia della Siria, dell’Egitto, dell’Arabia e persino dall’antica Roma. Divinità precedenti la comparsa di Cristo, quali il dio Horus egiziano e il dio Mitra indo-persiano, sono anche loro nati Il 25 dicembre. In tale data vengono anche situate la nascita di Khrisna, Zarathustra, Adone, Dioniso e altre divinità venerate secoli o millenni prima di Cristo, non a caso in concomitanza con i festeggiamenti del solstizio d’inverno.

Tutto iniziava con l’avvento del solstizio di inverno, il tempo di “rinascere”, così come il sole ritornava a dominare gran parte delle giornate nel lungo percorso verso la primavera, con i migliori auguri e speranze di raccolti abbondanti per tutti. Gli antichi Egizi festeggiavano la nascita del dio Horus, i Greci quella del dio Dioniso, gli Scandinavi quella del dio Frey. Il Natale, inteso come festa della nascita del Messia, e celebrazione di un nuovo periodo di prosperità, trae le sue origini dalla religione ebraica, ma già dall’antichità Romana si ritrovano festeggiamenti il 25 dicembre. Nell’antica Roma infatti, si celebravano diversi culti, proprio nel periodo che precedeva il 25 dicembre. Queste feste, dette i Saturnalia, perché dedicate al dio Saturno, duravano dal 17 dicembre al 24, e si dedicavano all’agricoltura. Questi giorni erano estremamente speciali, poiché era l’unico momento dell’anno in cui l’ordine della società si invertiva, i poveri facevano i ricchi, gli schiavi i signori, e tutti avevano diritto di scherzare sulla religione. Nell’antichità troviamo alcune celebrazioni anche in Messico e in India. Basti pensare che, in corrispondenza del nostro 25 dicembre, le popolazioni azteche e pre-azteche celebravano la nascita del Dio del Sole Huitzilopochtli e di Bacab nello Yucatan. Anche nell’emisfero Sud le popolazioni incaiche e pre-incaiche celebravano la Fiesta del Sol. Ovviamente, essendo le stagioni rovesciate essa cadeva il 24 giugno (Inti Raymi). Questa festa è celebrata ancora oggi nelle regioni andine. I Cristiani misero da parte ogni rito pagano e celebrarono la nascita di Gesù, figlio di Dio, portatore di pace e di salvezza per tutta l’umanità. La Natività cadeva e cade il 25 dicembre ed è la festa più popolarmente sentita tra i cristiani, tanto che negli ultimi anni ha assunto anche un significato laico, legato allo scambio di regali, alla famiglia e a figure come Babbo Natale. Sono strettamente legate alla festività la tradizione del presepe, di origine medioevale, e l’addobbo dell’albero di Natale, diffusasi successivamente a partire dal Nord Europa.  

Ti potrebbero interessare anche

Come preparare la zucca per Halloween

Fantasmi, streghe, zombie sono tutti divertenti protagonisti della notte di Halloween, ma l’immagine più rappresentativa è senza dubbio la zucca. L’origine si trova in una leggenda irlandese secondo cui un ubriacone di nome Jack, cacciato dal paradiso e dall’inferno, avrebbe vagato per anni con una "lanterna" composta da un tizzone ardente e una rapa.

Leggi tutto...

Un weekend a Napoli con Barbie

È la bambola più amata dal 1960, generazioni intere si sono divertite a giocare con tutte le sue varianti, a pettinarle i capelli o a cambiarla continuamente di abito nella sua bellissima casa rosa a due piani. Barbie ha sempre rappresentato, nel corso dei decenni, un’icona di stile che si adattava sempre più agli standard e ai canoni di bellezza.

Leggi tutto...

Il Piccolo Principe sul grande schermo

Quest’anno il famosissimo romanzo di Antoine de Saint-Exupéry festeggia il suo 70° compleanno e già da tempo sono state avviate diverse iniziative per ricordare il bambino biondo a cui tutti noi siamo tanto affezionati. Tra queste il nuovo film di Mark Osborne, nelle sale in Italia dal 3 dicembre.

Leggi tutto...

Corso Inglese Bambini

Mimi & Me

Corsi per bambini dai 3 ai 6 anni con insegnanti madrelingua e metodo Berlitz

 
Scuola inglese bambini

Corso Inglese Ragazzi

Global adventures - Time zones

Il corso per imparare la lingua esplorando il mondo e conoscendo nuove culture.

 
Corso inglese ragazzi

Esami Cambridge

La conoscenza delle lingue rappresenta la chiave per il futuro di tutti i ragazzi.

 
Certificazioni inglese Cambridge